27.10.05

attacca come se fosse un sms

(qualche gorno fa)
Capo L'attacco di un pezzo deve essere come un sms. Deve fare capire subito e in poche parole quello di cui stai parlando.
Stebi Giusto, sono d'accordo.
Capo Bene.
...
...
(qualche giorno dopo: oggi)
Il capo arriva con un foglio A4 in mano. Rifammi questo attacco così e cosà...
Prendo il foglio, leggo le prime quattro righe. Con due verbi all'infinito e un congiuntivo il pezzo risponde alla domanda What? (Che cosa?).
Non ho tempo né voglia di discutere e rifaccio l'attacco così e colà con le parole che ha usato lui. Ormai ho imparato. Quando si arriva a una certa ora della giornata l'unico modo per sopravvivere è non chiedere niente e sforzarsi il meno possibile. Se uso le sue parole la questione è risolta. Anche se l'attacco non è come un sms.

1 Comments:

Blogger Sergio Maistrello said...

Io non ci credo più. Alle 5w, alle 3w e a tutte quelle palle là, dico. Servono ai giornalisti mediocri, secondo me. O ai giornalisti americani, che però quello in quanto a tecnica sono forti davvero (a costo di rendere i giornali illeggibili). Un bel pezzo è un bel pezzo anche se comincia senza la notizia, entro certi limiti. E c'è sempre più bisogno di gente che sappia raccontare (spiegare in forma accattivante). L'alternativa è fare le 5w, ma allora facciamole sul serio e non se ne parli più.

27 ottobre, 2005  

Posta un commento

<< Home